Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Portogallo, nuove anfore romane dall'Algarve

C'è anche un'anfora Dressel 1 di produzione tirrenica, in eccellente stato di conservazione, tra i materiali rinvenuti in una nuova campagna di ricerche archeologiche subacquee sul letto del Rio Arade, in Portogallo. 
Grazie a un protocollo d'intesa tra Museo di Portimão, Università di Lisbona e Università delle Azzorre, infatti, tecnici e archeologi sono impegnati in questi giorni alla foce del fiume Arade, in Algarve, in un luogo in cui ripetute campagne, a partire dagli anni Settanta del Novecento, hanno rivelato l'esistenza di un vero punto chiave per i commerci marittimi e le navigazioni tra Mediterraneo e Atlantico, con aree di ancoraggio e testimonianze di naufragi. 
Anticamente navigabile per un lungo tratto, l'Arade è stato via privilegiata di penetrazione verso l'entroterra portoghese ed eccellente riparo naturale dalle insidie dell'Atlantico, in un tratto della costa d'Algarve oggetto di intense frequentazioni dall'età antica a quella con…

Ultimi post

Immagine

Bolsena, una Summer School sul villaggio del Gran Carro

Immagine

Due ceppi d'ancora romani recuperati nelle acque di Cagliari

Immagine

All'ISCR il restauro di due reperti della Battaglia delle Egadi

Immagine

Il relitto dei sarcofagi di San Pietro in Bevagna e le prospettive legate al turismo archeologico subacqueo

Immagine

Due relitti del XIX secolo ritrovati durante le ricerche del Boeing scomparso di Malaysia Airlines

Immagine

Tra i relitti dei mari d'Irlanda. Online un GIS con migliaia di naufragi

Immagine

Imperia, una nuova sala al Museo Navale per il relitto dei dolia di Diano Marina

Immagine

Deteneva illecitamente anfore, armi e munizioni: arrestato un marittimo a San Benedetto del Tronto

Immagine

Non solo relitti: in Croazia si lavora alla valorizzazione del sito costiero di Colentum

Immagine

Due nuovi relitti nel fango del Potomac, a pochi km da Washington D.C.